mercoledì 29 aprile 2015

Il reishi nella lotta contro le leucemie e i linfomi

leucemia_reishiIl  reishi è considerato il fungo più efficace nella lotta contro diversi tipi di tumori del sangue. Infatti, nonostante siano state riscontrate numerose proprietà verso altri tipi di tumori, quelle verso le leucemie sono le proprietà meglio descritte e comprovate del reishi.

Esistono diverse forme di leucemie: alcune producono cellule sanguinee immature, più piccole del normale (leucemia acuta), mentre altre producono cellule grandi e deformi (leucemia cronica).
Le forme di azione del reishi sono diverse: in alcuni casi è stato riscontrato che stimola la corretta formazione delle cellule sanguinee affette, in altri si ha visto che stimola la distruzione delle cellule tumorali ed, infine, per alcune leucemie è in grado di limitare la formazione di cellule tumorali e allo stesso tempo di favorire lo sviluppo di cellule sane.
Di seguito si citano dati concreti su tipo di leucemia, forma di azione e principi attivi responsabili.
Alcuni polisaccaridi contenuti nel Ganoderma lucidum (GL-P) stimolano la maturazione dei monociti leucemici a cellule dendritiche (o macrofagi). Questi effetti sono stati evidenziati nel caso delle leucemie di tipo TPH-1.
Altri composti del reishi (GLC) riducono la formazione di cellule tumorali nella leucemia di tipo K562 e allo stesso tempo sembrano stimolare la formazione di linfociti macrofagi nel midollo osseo.
Determinati polisaccaridi del reishi sono capaci di provocare la morte delle cellule leucemiche via MAPK e PI3K.
Altri studi dimostrano che i polissacaridi di G. lucidum provocano l'apoptosi delle cellule tumorali nella leucemia di tipo HL-60.
Per combattere le leucemie di tipo NB-4 è stata riscontrata l'efficacia dei polisaccaridi del reishi in combinazione con estratti della pianta Duchesnea chrysantha.
Altri meccanismi per la lotta contro questi tumori sono stati riscontrati per le leucemie di tipo WEHI-3, U937 e THP1.
Le conclusione di tutti gli studi che si riportano di seguito ndicano che il Ganoderma lucidum può essere un ottimo complemento per il trattamento delle leucemie e dei linfomi.

acquista prodotti al ganoderma lucidum su: www.fungoganoderma.dxneurope.eu

Studi e ricerche
Ergosta-7,22-diene-2β,3α,9α-triol from the fruit bodies of Ganoderma lucidum induces apoptosis in human myelocytic HL-60 cells.
Systems Analysis Reveals Apoptosis and Macrophage Differentiation Induced by Ganoderma lucidum Polysaccharides.
Polysaccharide purified from Ganoderma lucidum inhibits spontaneous and Fas-mediated apoptosis in human neutrophils through activation of the phosphatidylinositol 3 kinase/Akt signaling pathway.
Active lipids of Ganoderma lucidum spores-induced apoptosis in human leukemia THP-1 cells via MAPK and PI3K pathways.
Cytotoxic action of Ganoderma lucidum on interleukin-3 dependent lymphoma DA-1 cells: involvement of apoptosis proteins.
Enhanced induction of mitochondrial damage and apoptosis in human leukemia HL-60 cells by the Ganoderma lucidum and Duchesnea chrysantha extracts.
Ganoderma lucidum causes apoptosis in leukemia, lymphoma and multiple myeloma cells.
Effect of Japanese Ganoderma Lucidum on production of interleukin-2 from murine splenocytes.
Ganoderma lucidum polysaccharides in human monocytic leukemia cells: from gene expression to network construction.
Ganoderma lucidum Polysaccharides Induce Macrophage-Like Differentiation in Human Leukemia THP-1 Cells via Caspase and p53 Activation.
Ganoderma lucidum polysaccharides can induce human monocytic leukemia cells into dendritic cells with immuno-stimulatory function.
Ganoderma lucidum (Curt.: Fr.) P. Karst. and G. lipsiense (Batsch) Atk. Do Not Induce Micronuclei in Cultured Human Lymph.