domenica 17 maggio 2015

Ganoderma lucidum contro i problemi intestinali e stitichezza


Parlare di intestino e Ganoderma Lucidum, il noto fungo dalla storia millenaria e dalle ormai note speciali proprietà, ci obbliga a parlare di fibre, le stesse fibre che, contenute nei beta-glucani, una volta assunte, non vengono assorbite, ma espulse dall’organismo.

Nel frattempo, assorbono sostanze pericolose, come potrebbero essere alcuni agenti cancerogeni, e ne prevengono l’assorbimento nell’ intestino. Ovviamente, ne accelerano anche l’eliminazione.
In caso di stitichezza, quando i movimenti intestinali non avvengono più di tre volte a settimana, provocando ovviamente forti dolori e difficoltà nel procedere con l’ espulsione delle feci, l’assunzione di Ganoderma lucidum, pùò migliorare il processo metabolico e ridare regolarità al nostro intestino.

Dobbiamo ricordarci, che il Ganoderma non agisce su un determinato organo, ma sul sistema di cui ne fa parte, riequilibrandolo e facendolo funzionare come dovrebbe…il nostro corpo è la nostra miglior medicina, e deve funzionare bene…

Quando un sistema tipo quello del sistema immunitario, ricomincia a fare quanto dovuto, potremmo avere degli effetti, che spesso vengono scambiati per effetti collaterali e non lo sono. Quindi, l’assunzione di Ganoderma Luidum non prevede dosaggi in base alla malattia ma in base alla gravità del problema.

Nota bene che in tutti i processi di miglioramento della salute dovuto a sostanze naturali e non chimiche, può verificarsi un peggioramento prima di avere dei miglioramenti che però rimangono spesso stabili.

Grazie a questo processo, chiamato effetto Rebound, il Ganoderma diventa un importante un rivelatore di problemi. In base al disturbo possiamo intuire che problema abbiamo…




Nel caso dell’ intestino ecco alcuni esempi.

V Diarrea: pulizia rifiuti tossici dal colon, se praticamente immediata, indica possibilità di cellule anomale nel colon.

V Stipsi: pulizia di tossine dall’intestino tenue.

V Feci con sangue rosso: possibili problemi al colon da approfondire.

V Feci con sangue scuro: possibili problemi di ulcera.

V Feci scure: è in atto probabilmente una disintossicazione.

Se cercate su google PUBMED (Una banca dati governativa di pubblicazioni scientifiche) potrete trovare il seguente articolo, assolutamente interessante ed importante.

Il fungo Ganoderma lucidum impedisce la colite associata a carcinogenesi nei topi.

BACKGROUND:
Studi epidemiologici suggeriscono che l’assunzione di funghi è inversamente correlata con formazioni tumorali gastriche, gastrointestinali e della mammella. Abbiamo recentemente dimostrato attività anti-tumorali e anti-infiammatorie, dell’ estratto di triterpeni isolato dal fungo Ganoderma lucidum. Lo scopo del presente studio è stato quello di valutare se il Ganoderma Lucidum impedisce la colite, associata a carcinogenesi.
CONCLUSIONI:
I nostri dati suggeriscono che il Ganoderma Lucidum potrebbe essere considerato un metodo dietetico alternativo per la prevenzione della colite associata a carcinogenesi.

Scritto il 19 aprile 2015 da Ale Rivale

acquista prodotti al ganoderma lucidum su: www.fungoganoderma.dxneurope.eu